Passione per la videosorveglianza!

Controllare casa con telecamere e smartphone

TEMPO DI VACANZE: L'IMPORTANZA DI CONTROLLARE CASA A DISTANZA

Controllare casa con telecamere e smartphone

Con l'avvicinarsi dell'estate arriva il momento di fare le valigie e partire. Prima però, occorre pianificare un sistema di videosorveglianza in grado di controllare casa, ad esempio attraverso l'utilizzo combinato di telecamere e smartphone. Una buona rete di monitoraggio a distanza assicura una partenza serena e riduce al minimo il rischio di tornare e trovare brutte sorprese. Con un investimento mirato è possibile organizzare un sistema difensivo facile da controllare. Anche in vacanza.

Contattaci senza impegno per saperne di più sulle nostre telecamere!

Mai sottovalutare i potenziali pericoli di allontanarsi da casa. Perfino un breve week end potrebbe avere esiti nefasti. Non bisogna dimenticare che i furti, nell'Italia della crisi, sono tutt'altro che rari: basandosi sui dati forniti dal Ministero dell'Interno, il Centro interuniversitario di ricerca dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e dell’Università degli Studi di Trento (Transcrime) ha registrato un sensibile aumento di furti in appartamenti, ville e abitazioni private in generale. I dati parlano di un +114% rispetto al 2004, per un totale di 240.000 furti nel solo 2012 (1 ogni 60 secondi!). Cifre che invitano gli operatori a riflettere sul concetto di sicurezza e i privati a prendere in seria considerazione telecamere e smartphone per controllare casa.

TANTI MODELLI PER UN SOLO OBIETTIVO: CONTROLLARE CASA DA REMOTO

Esistono centinaia di modelli di telecamere per controllare casa: da quelli base con funzionalità elementari a quelli più complessi dotati di caratteristiche di ultima generazione come l'Analisi Video Intelligente (IVA), il 3D Nose Reduction o il Digital Image Stabilizer (DIS). Anche nella forma e nelle dimensioni, le telecamere si presentano di volta in volta secondo versioni e grandezze differenti, dai bullet ai box, dai dome e minidome alle telecamere cube. Il numero di pixel varia di solito da 2 a 3 a 5, suddivisione adottata anche per le Telecamere IP alla sezione Prodotti → Sistemi IP del nostro sito. Ma qual è l'aspetto davvero essenziale per controllare casa tramite telecamere collegate allo smartphone o a qualsiasi altro dispositivo mobile?

l punto essenziale è la possibilità di accedere in diretta alle immagini trasmesse dalle telecamere: per questo serve una connessione Internet e un computer portatile, o se preferite un telefonino o magari un tablet. Collegandosi all'apposito indirizzo IP, si avrà accesso al video dell'abitazione, con un occhio al giardino piuttosto che alla sala da pranzo, a seconda di dove sono installate le telecamere. L'epoca in cui si chiedeva al vicino di controllare casa sembra tramontato per sempre: con il crescere dei furti, conviene affidarsi a sistemi di ripresa automatici e moderni, in grado di aumentare la sicurezza in qualunque contesto abitativo.

Leggi gli aggiornamenti sulla videosorveglianza e rimani informato!