Servizio tecnico

895.895.0852

Cartelli videosorveglianza: cosa dicono nello specifico le Linee Guida n.3/2019 dell’European Data Protection Board

Videosorveglianza sul posto di lavoro

Pubblicate dall’European Data Protection Board nel luglio del 2019, le Linee Guida n.3/2019 puntano a fare chiarezza sul tema della videosorveglianza, con un approfondimento specifico per i cartelli informativi.

In questo articolo rispondiamo alle tre domande più comuni e vediamo cosa prevedono le Linee Guida.

1. Con quali mezzi va comunicata la presenza delle telecamere?

Le Linee Guida prevedono la possibilità di seguire un approccio “a più livelli”. In base alla quantità di informazioni che devono essere fornite, si può optare per più metodi combinati di esposizione. Per esempio, il primo livello potrebbe essere un cartello con le informazioni di base (in primo luogo le indicazioni sul titolare del trattamento e sulla finalità perseguita). Le altre comunicazioni potrebbero essere presentate con altri mezzi (secondo livello): per esempio, un approfondimento presente nel sito o affisso in loco.

2. Quanto deve essere distante il cartello informativo rispetto all’impianto di videosorveglianza?

Le informazioni devono essere posizionate prima di entrare nell’area, ad una distanza ragionevole e ben visibile (circa ad altezza uomo). L’obiettivo è rendere chiara la zona soggetta a riprese, anche se non è necessario specificare la posizione precisa della/e singola/e telecamera/e.

3. Cosa succede se non è presente il cartello informativo relativo al sistema di videosorveglianza?

Nel caso in cui venga omessa la segnalazione dell’impianto si risulta in contrasto con quanto stabilito dall’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 e si può incorrere in pesanti sanzioni. È quanto successo a una struttura ricettiva che è stata oggetto di una ordinanza-ingiunzione da parte dell’Autorità Garante e di sanzione pecuniaria pari a tremila euro. A seguito di una segnalazione, il Nucleo speciale tutela privacy e frodi tecnologiche, aveva confermato che presso la struttura non era presente alcun cartello informativo come previsto.