Servizio tecnico

895.895.0852

Prodotti BOS scelti per l’installazione del primo sistema di videosorveglianza in una scuola dell’infanzia pubblica

Telecamere BOS alla Scuola dell’infanzia Pollitzer di Trieste: è la prima in Italia

primo sistema videosorveglianza scuola infanzia pubblica

18 telecamere, due esterne e 16 interne, per tutelare la sicurezza dei bambini della scuola dell’infanzia Pollitzer. Il progetto, seguito da Borinato Security, ha visto l’installazione di un sistema innovativo e efficiente, che si distingue per essere il primo caso a livello nazionale. Come conferma l’assessore del Comune di Trieste alla scuola, educazione e università, Angela Brandi «Trieste è la prima città in Italia a dotarsi di sistemi di videosorveglianza in una scuola dell'infanzia pubblica».

L’installazione dopo i casi di maggio 2019

Il sistema di videosorveglianza è una risposta concreta dell’amministrazione dopo i maltrattamenti avvenuti a maggio 2019 all’interno della struttura in via dell'Istria. A seguito della segnalazione di alcuni genitori, allarmati dai racconti dei figli, la polizia locale di Trieste aveva avviato un’indagine. Dalle registrazioni video erano quindi emersi episodi di schiaffi, strattonamenti e spintoni delle maestre a danni dei bambini. Erano finite sotto inchiesta tre educatrici per “abuso dei mezzi di correzione e di disciplina in danno dei minori”.

«Il ricordo dei fatti accaduti non deve inficiare l'alto valore di questa scuola che deve essere ricordata per una tradizione virtuosa che dura da 120 anni» specifica oggi l’assessore all'educazione Angela Brandi.

Assoluto rispetto della privacy: immagini a beneficio esclusivo dell’autorità giudiziaria

Una delle preoccupazioni principali legate all’installazione di telecamere in ambienti con minori riguarda l’utilizzo improprio delle immagini. Per questo le soluzioni BOS offrono la garanzia di un accesso limitato alle immagini, per tutelare la privacy dei soggetti ripresi, dei bambini e del personale scolastico in questo caso.

Il Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza ha consegnato il codice d'accesso alle immagini registrate solo ed esclusivamente al procuratore capo Claudio Mastelloni. Tramite poi una serie di password sono stati creati degli accessi multilivello per consentire tutte le operazioni di manutenzione eventualmente necessarie, senza consentire l’accesso alle immagini registrate. Le visualizzazioni delle riprese non sono quindi disponibili per un controllo giornaliero ma solo nel caso in cui ci sia un input dalla procura.

Oltre alla fornitura di tecnologie all’avanguardia adatte alle esigenze della struttura, l’esperienza di Borinato Security è entrata in campo per offrire una consulenza professionale in tutta la fase pre-installativa. Il supporto è stato fondamentale per fornire tutte le informazioni necessarie per ottenere i permessi per sindacati e Ispettorato del Lavoro.

Prospettive future: i progetti

La soluzione BOS trova il consenso della cittadinanza e delle autorità politiche, che guardano già ai prossimi obiettivi. «Siamo particolarmente orgogliosi di aver portato a termine questo progetto» commenta il vicesindaco Paolo Polidori. «Seguiranno anche altre scuole e poi anche le case di riposo della nostra città». Per il momento è in cantiere l’installazione per gli istituti Semi di mela, la Nuvola, l'asilo nido aziendale Lunaallegra, il Mongolfiera, Don Chalvien, Scarabocchio, Filastrocca, Scuola del Sole e La Barchetta.

Sei interessato a ricevere le ultime news relative alla sicurezza e alla videosorveglianza?

Entra anche tu in Bos Exclusive! Scopri nuovi prodotti in anteprima e resta sempre aggiornato.

ISCRIVITI ORA