Servizio tecnico

895.895.0852

Super Green Pass: cosa cambia per locali pubblici e privati e luoghi di lavoro

Verifica Green Pass luoghi di lavoro

Entrato in vigore lunedì 6 dicembre e valido fino al 15 gennaio, il nuovo provvedimento del governo Draghi da dicembre cambia l'uso della certificazione verde e introduce nuove direttive. Esteso l’obbligo di vaccino al personale scolastico e alle forze dell'ordine

Il super green pass: cos’è e come ottenerlo

A partire dal 6 dicembre ci sono due tipi di Green Pass: il primo, detto Super (o rafforzato) rilasciato alle persone vaccinate o guarite (chi è già in possesso del Green pass non deve fare nessuna ulteriore richiesta) e un altro Base per chi non è vaccinato ed è risultato negativo a tampone molecolare (valido per 72 ore) o antigenico (per 48). Agli under 12 non viene richiesta la certificazione verde. Vediamo cosa cambia in zona bianca in base ai diversi luoghi e attività.

Super Green Pass sui luoghi di lavoro

Per accedere ai luoghi lavoro pubblici e privati è sufficiente il Green Pass Base. Per accedere alla mensa, però, è richiesto quello Rafforzato. Il lavoratore senza il Green Pass all’interno degli spazi lavorativi rischia la sospensione o una sanzione amministrativa dai 600 ai 1.500 euro. Per il datore la sanzione va dai 400 a 1.000 euro.

Locali pubblici

Il Super Green Pass è obbligatorio per accedere a tutti i locali pubblici al chiuso. Dai ristoranti alle discoteche, dai bar ai cinema, qualsiasi locale non all’aperto si deve munire di strumenti per il controllo della certificazione all’ingresso. Nessun controllo per chi consuma nei tavoli all’esterno.

Palestre, piscine e circoli sportivi

L’accesso alle palestre e piscine varia in base alle zone. In zona bianca è sufficiente presentare il Green Pass Base, mentre in zona arancione è obbligatorio il Green Pass Rafforzato. In zona rossa le strutture sono chiuse per tutti.

Hotel e alberghi

Per soggiornare e accedere negli alberghi, anche in zona bianca, è richiesto il Green Pass anche solo base. Se ospiti della struttura, è poi possibile accedere (anche solo con Green Pass Base) ai ristoranti, alle piscine e centri benessere all’interno della struttura alberghiera.

Mascherine: cosa cambia

Nessuna novità nel decreto relativo al Super Green pass per quanto riguarda l’utilizzo di mascherine: in zona bianca non è obbligatoria all'aperto ma deve essere indossata prima di accedere in tutti i luoghi chiusi e quando non è possibile garantire il distanziamento interpersonale. È invece obbligatoria anche all'aperto nelle zone gialla, arancione e rossa.

Soluzioni automatiche per la verifica del Green Pass

In questo contesto in continuo cambiamento, è fondamentale adottare soluzioni sicure e professionali, preferibilmente capaci di effettuare la verifica del Super Green Pass in modo automatico, per rendere il flusso di entrata veloce e agevole. È inoltre fondamentale scegliere soluzioni in grado di discriminare tra le due tipologie di Green Pass ora in uso, per offrire un utilizzo versatile in base al contesto. Le soluzioni BOS, oltre a verificare il Green Pass, sono in grado, all’occorrenza, di bloccare l’accesso a chi non in possesso di Super Green Pass. Sono tecnologie semplici ed eleganti, facilmente installabili in qualsiasi contesto. Utilizzano il sistema operativo Android e per la verifica utilizza l’App ministeriale Verifica C19. Scopri qui i dettagli tecnici di entrambe le versioni: TAB2000 (può essere collegato a sistemi di controllo accessi e porte automatiche) e TAB1000S.